28. April 2016 · Comments Off on Come Fare i Capelli Ondulati · Categories: Guide


In questa guida spieghiamo come fare i capelli ondulati.

Per prima cosa bisogna inumidire i capelli, o se si è appena fatto lo shampoo, eliminare tutta l’acqua in eccesso tamponando con un’asciugamani. Pettinare i capelli con una spazzola o un pettine a denti larghi, in maniera da districarli ed eliminare i nodi. Distribuire su tutta la testa delle noci di spuma per capelli, a tenuta forte.

A questo punto, con l’aiuto del pettine, iniziate a creare delle ciocche di capelli più o meno della stessa grandezza, partendo dall’attaccatura più bassa fino a salire verso l’alto. Prendete la ciocca che avete diviso dal resto dei capelli, passateci sopra una piccola noce di spuma, e iniziate a attorcigliarla. Mentre la attorciglierete, la ciocca si stringerà fino ad arrivare alle radici.

A questo punto, fissate la ciocca attorcigliata, con una forcina o un becco d’oca, alla testa. Più la ciocca sarà attorcigliata, più il riccio sarà stretto. Continuate così per tutta la testa, attorcigliano man mano le ciocche che creerete. Ricordate,in quante più ciocche riuscirete a dividere i vostri capelli, tanto più aumenteranno i ricci. Meno ciocche, vorrà dire ottenere un risultato più morbito, cioè un’ondulatura più blanda.

Dopo averw finito di arrotolare tutte le ciocche, usare il phon per asciugare e fissare la pettinatura. Lasciare in posa per almeno un’ora /due. Quanto piu’ le ciocche rimarranno fissate, maggiore sarà il risultato e la durata.

Trascorso il tempo di posa, iniziare pian piano a slegare le ciocche, rimuovendo i sostegni. Liberate tutte le ciocche, mettersi a testa in giù e distribuire su tutta la capigliatura della spuma, cercando di stringere tra le mani i capelli, in modo da dare movimento.

14. April 2016 · Comments Off on Come Fare le Onde tra i Capelli · Categories: Guide

Se vuoi capelli setosi e ondulati, devi sapere che sono disponibili molte tecniche che si possono utilizzare per fornire splendide onde voluminose, anche a capelli molto sottili.

Lava i capelli e asciugali con un asciugamano, una volta ben tamponati, spazzolali ben bene per eliminare tutti i nodi e i grovigli e asciugali accuratamente con il phon a temperatura media, ricordati che i capelli devono essere completamente asciutti per fare in seguito un buon lavoro. Dopo avere asciugato e spazzolato accuratamente i capelli, separali in tre diverse sezioni e fissale accuratamente con una fermaglio. Prendi il ferro arricciacapelli largo e spruzza sulla sezione sulla quale stai lavorando una buona lacca styling, dopo aver spruzzato la lacca avvolgi i capelli intorno alla canna del ferro arricciacapelli, assicurandoti di lasciare fuori le estremità per evitare un riccio sbagliato.

Rilascia il ricciolo dopo 5 o 10 secondi, una volta arricciata la ciocca arrotolala e con l’uso di qualche forcina appoggialo senza premere troppo sul cuoio capelluto, in tal modo avrai una facilità maggiore nel lavorare sulle altre sezioni ancora non fatte. Passando da una sezione all’altra cambia spesso la direzione stessa del ricciolo, una direziona alternata darà un aspetto naturale alle onde.

Una volta che hai finito con tutte le sezioni di capelli, lasciali riposare per qualche secondo in modo che si raffreddino per bene tutte le ciocche, liberali dalle mollette, e fissa le onde mettendoti a testa in giù e con l’ausilio del phon ad aria fredda, non spazzolare i tuoi riccioli piuttosto se proprio devi utilizza le dita per separarli.

28. March 2016 · Comments Off on Come Mettere i Bigodini · Categories: Guide

Se avete voglia di capelli mossi a regola d’arte ma non volete usare il classico ferro arriccia capelli, allora questa guida fa per voi. Anche se molti parrucchieri decidono di non usarli più, i bigodini possono essere un’ottima alternativa, tutta casalinga, alla messa in piega. L’elemento chiave di una buona arricciatura sta nel modo in cui le ciocche di capelli vengono sistemate sul bigodino. Ne esistono diverse misure, a seconda della lunghezza dei vostri capelli e dalla larghezza o densità delle onde che desiderate.

Lavate i capelli con uno shampoo purificante. In questo modo le ciocche saranno più domabili. In seguito, divideremo i capelli in nove sezioni. Queste sezioni risulteranno leggermente più corte della lunghezza dei bigodini. In questo modo le ciocche potranno essere avvolte facilmente. Nessun capello intralcerà il lavoro.

Inizia dalla parte centrale. Individuate un segmento spesso quasi quanto il bigodino. Pettinate la ciocca fino a quando non risulta perfettamente liscia. Mantenete la ciocca in leggera tensione mentre si arrotola il bigodino. Quando si raggiunge la cute, il bigodino può essere fissato con le mollette. Alcuni bigodini, però, possiedono su un lato un gancio elastico che ne consente il fissaggio senza mollette.

Dopo il punto due è necessario individuare una ciocca parallela e sottostante e ripetere l’operazione precedente. Si ripeterà fino a quanto tutte le nove sezioni non saranno debitamente avvolte nei bigodini. Da notare che i capelli devono essere avvolti sempre verso l’interno, verso il collo nelle sezioni posteriori, verso le orecchie nelle sezioni laterali, verso la faccia nelle sezioni in cima.

I bigodini non devono risultare troppi, altrimenti significa che si sta lavorando su ciocche troppo sottili. Ma può verificarsi anche che le ciocche su cui si lavora siano troppo spesse, se si riesce ad inserire facilmente tra l’uno e l’altro i segmenti sono troppo spessi. Dopo aver posizionato tutti i bigodini potete rilassarvi e sperare che il vostro lavoro vi regali una bella capigliatura ondulata.

21. March 2016 · Comments Off on Come Arricciare i Capelli Senza il Calore · Categories: Guide

Se vuoi arricciare i capelli ma sei scoraggiata dal caldo estivo o dal terrore di stressarli, questa guida fa al caso tuo.

Con pazienza e i bigodini giusti, si possono avere ricci perfetti senza utilizzare un arricciacapelli. Come sappiamo questo strumento è infatti utilizzato solitamente per creare ricci, ma per fare questo utilizza il calore.

Per maggiori informazioni sull’argomento è possibile fare riferimento a questo articolo sugli arricciacapelli pubblicato sul sito Coseperlacasa.net, in questa guida vediamo invece come arricciare i capelli senza utilizzare il calore.

Per cominciare è preferibile avere i capelli appena lavati, il risultato finale sarà più lucido e si potranno conservare i ricci più a lungo. Come per qualsiasi acconciatura, è bene in fase preliminare dedicare molto tempo alla spazzolatura dei capelli. Occorre essere sicuri che i capelli siano del tutto privi di nodi.

Il risultato è di grande effetto anche su capelli medio lunghi. Il bigodino va circondato di capelli per tutta la sua lunghezza, se ne avanzano ulteriori a conclusione del bigodini occorre fare un secondo giro sovrapponendo il secondo al primo strato di capelli. I bigodini ideali sono facilissimi da usare, basta ripiegarli su loro stessi e rimarranno in posizione.

L’applicazione va ripetuta su diverse ciocche fino a finitura di tutta la capigliatura. Dovrebbero essere necessari circa 5 o 6 bigodini così si otterranno ricci vaporosi. L’applicazione può essere fatta a capello asciutto, ma d’estate può anche esser fatta su capelli leggermente umidi. I bigodini vanno lasciati in applicazione per una notte. All’indomani possono essere levati e le ciocche divise con le dita e pettinate leggermente.

Arricciare i capelli senza calore è quindi molto semplice.

20. November 2015 · Comments Off on Come Appiattire i Capelli · Categories: Guide

L’attenzione per il capello è molto importante, in quanto garantisce il perfetto stato della capigliatura, che appare nutrita, idratata e lucida, e offre un aspetto distinto e raffinato alla donna che sfoggia una chioma fluente e pulita.

Molto spesso i capelli risultano indomabili a causa della loro natura estremamente riccia, o perché sono molto voluminosi o privi di una forma ben definita. Quando non si hanno capelli lisci, ricci o ondulati in maniera definita, è necessario intervenire, adottando una serie di accorgimenti, i quali sono assolutamente indispensabili al fine di ottenere un look ordinato e apprezzato da chi lo osserva.

Non tutti lo sanno, ma l’attenzione per il proprio capello inizia dal parrucchiere, un esperto il quale possiede prodotti specifici che aiutano la chioma a essere al meglio.

Nel caso in cui si riscontrasse che i propri capelli fossero difficili da gestire e da domare, bisognerebbe sicuramente chiedere al parrucchiere di adottare un taglio ben definito: tagliare i capelli di tanto in tanto li aiuta a rimanere più piatti, in quanto la chioma tende a crescere in maniera irregolare, in alcuni punti della testa in maniera più veloce, in altri in maniera più lenta, cambiando spesso quindi la sagoma di taglio che si aveva stabilito di avere.

Oltre al taglio, è indispensabile sfoltire i capelli, se non tutte le ciocche, almeno il ciuffo, la zona dietro e le laterali principali, in maniera da eliminare il volume in eccesso e quindi facilitare moltissimo il risultato ottimale della piega una volta a casa.

Se non si è soliti adottare maschere ristrutturanti e che assicurano la definizione del capello, è bene chiedere al proprio parrucchiere di mettere, assieme allo shampoo e al balsamo, una maschera profumata, che faccia rinascere completamente la chioma.

Dopo avere ottenuto una chioma regolare grazie al taglio del parrucchiere, la sfoltitura e la ristrutturazione con la maschera, risulta molto facile gestire i capelli a casa dopo lo shampoo.

Gli shampoo seguenti vanno svolti nella doccia con la testa dritta, per garantire l’appiattimento del capello, e mai a testa in giù nel lavandino. E’ importantissimo l’uso di prodotti che elimino il volume in eccesso.

Per quanto riguarda la piega, è necessario utilizzare il diffusore per i ricci e la spazzola e il phon per i lisci, in quanto il getto potente del phon tende a far gonfiare le chiome ricce mentre il diffusore non appiattisce abbastanza le capigliature lisce.